Entrate da "interessi bancari (o postali)" per i Bacini Imbriferi Montani (BIM)

Quanto incassano da "interessi bancari" i BIM (Bacini Imbriferi Montani)?

I Bacini Imbriferi Montani (B.I.M.) sono Enti pubblici che raggruppano tutti i Comuni amministrativi che ricadono all’interno di un Bacino Imbrifero Montano (da cui il nome B.I.M.) di un fiume. Il loro scopo principale è di favorire il progresso economico e sociale della popolazione abitante nei comuni consorziati. Uno dei compiti principali è la tutela dei diritti delle popolazioni di montagna in relazione all’utilizzo delle acque del proprio territorio in funzione della produzione di energia elettrica.

I consorzi BIM hanno quindi entrate derivanti dalle concessioni date ad aziende di natura energetica e delle uscite che hanno ricadute sul territorio a favore della popolazione. Se il bacino imbrifero è particolare ampio e generoso dal punto di vista morfologico ed idrico le entrate economiche possono essere particolarmente abbondanti. In questo modo un BIM gestito ed organizzato bene riesce a "fare cassa". Il surplus di denaro infatti, se non vi sono opere da fare sul territorio, viene accumulato in conti bancari o postali i quali possono diventare dei piccoli tesori utili per far quadrare i conti.

Questi conti tolte le normali spese di gestione possono fruttare ulteriori incassi grazie al pagamento degli interessi. Sono andato a curiosare, grazie allo "strumento confronti" quale dei circa 60 Bacini Imbriferi Montani in Italia riesce ad ottenere le maggiori â–ºentrate da "interessi attivi da depositi bancari o postali (anno 2017)". La risposta nella mappa seguente.

entrate bacini imbriferi montani da interessi depositi bancari o postali

Il Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano del bacino I ha un incasso straordinario, di oltre 10 volte superiore a quello dei BIM successivi. Incassare 1,3 milioni di euro da interessi per i depositi (pari al 5,94% del totale delle entrate) fa ben sperare nella solidità finanziaria dell'ente.

Secondo il glossario della Ragioneria Generale dello Stato, in questa voce rientrano: Reddito percepito per aver disposto l'utilizzo dei propri fondi tramite accensione di depositi, vincolati e non, presso una banca o presso Poste italiane S.p.A. (codice gestionale 3.03.03.04.001).

copertina articolo

+1 (188 totali)